Travel, Food, Fashion, Beauty... and all other things make me happy

giovedì 28 novembre 2013

About me: Quando amore fa rima con... sapore

Eccomi finalmente! Sentivate la mia mancanza, eh?.. No??... :(
Vabbè, sapete cosa vi dico?? 
Ciao a tutti!!
Questo è uno di quei post che racconta un po' di me. Sapete che ogni tanto vi dovete sciurbire qualche breve (per fortuna vostra) racconto relativo alla mia vita, senza scendere troppo nel personale - ovvio - ma che vi permette di capire meglio chi c'è dietro il blog The Pink Candy.
Dunque, oggi è il turno della cucina... Una cosa va subito detta, giusto per non crearvi false aspettative: non sono una brava cuoca. O meglio qualche volta cucino ma il mio cucinare non mi da grandi soddisfazioni, preferisco mangiare pietanze che preparano gli altri, che sono sicura essere più bravi di me.
I miei pasti casalinghi si riducono a fugaci cene durante la settimana, in quanto per il pranzo usufruisco della mensa aziendale, e nel week-end generalmente si va a mangiare fuori al sabato e dalla cara mamma alla domenica.
Tuttavia mi piace gozzovigliare in compagnia, trovo che qualche volta sia d'uopo concedersi qualche pranzo o cena sfiziosi, magari accompagnati da del vino "sincero", come sinceri devono essere i commensali con i quali si gozzoviglia. Sono curiosa e adoro provare sapori nuovi, ma soprattutto adoro i piatti della cucina tradizionale mediterranea, e dicendo mediterranea includo Italia, Spagna, nord Africa e Grecia, tuttavia ci sono delle pietanze per le quali ho un po' la fissa, che decreto essere i piatti in grado di suscitarmi, in un certo senso, delle emozioni, cioè un appagamento del palato ma anche dello spirito.

Carne battuta al coltello
via
La carne battuta al coltello, uno dei piatti della tradizionale cucina piemontese, è in assoluto il piatto che preferisco sopra tutti. Credo che, insieme alla fiorentina, possa considerarsi la carne nella sua massima espressione.  Ora non me ne vogliano i vegetariani se parlo della carne in questi termini, forse poco ortodossi, però: "Sappiate che io la carne la glorifico, trovo sia un alimento che debba essere curato nella sua preparazione. Non mangiata per semplice nutrimento ma per il piacere di mangiarla". Purtroppo non posso essere vegetariana perché ci sono pietanze, come la carne battuta al coltello, alle quali non riuscirei a rinunciare.

Funghi
via
Funghi... Funghi di tutti i tipi, tranne quelli velenosi, mentre quelli allucinogeni non li ho mai provati... ma credo di non averne bisogno.
Dicevo, i funghi mi piacciono molto, i porcini sono i miei preferiti: freschi, tagliati sottili in insalata, fritti (slurrrpp!!!) e al sugo, per condire i primi piatti. Che dire? Potrei mangiarne una valanga fino a che l'intossicazione non sia dietro l'angolo.

Olive ascolane
via
Mi piacciono le olive, da ligure mangio abitualmente quelle taggiasche, meglio se accompagnate da una buona formaggetta di Stella, ma le olive ascolane restano le mie preferite. Ho girato parecchi posti in Italia, ma ad Ascoli Piceno non ci sono mai stata, però c'è un posto a Pescara dove ho mangiato delle ottime olive ascolane. Purtroppo è un po' che manco da quelle parti e, visto la distanza, non sarà così facile che ci capiti a breve, pertanto cerco di sopperire alla mancanza con quello che fiere e negozi di gastronomia cercano di proporre - ahimè - con scarso successo. Ma prima o poi riuscirò ad organizzare una spedizione per assaporare la vera ascolana D.O.C.!

Ostriche
via
Le mie preferenze culinarie variano a seconda della stagione: se durante l'inverno preferisco menù a base di carne, durante l'estate preferisco quelli a base di pesce. Anche qui, diciamo che non faccio discriminazioni, il pesce mi piace tutto, ma quello crudo ha un posticino riservato nel mio cuore: il non plus ultra è ostriche accompagnate da vino bianco, meglio se Prosecco di Valdobbiadene o Cartizze. Momenti piuttosto rari che vanno assaporati in moviola, visto il costo, tutt'altro che esiguo, della coquillage in questione.

Tartufo
via
Come un segugio, sento il suo profumo (o puzza a seconda dei punti di vista) a metri di distanza. Secondo me, dà il meglio di se sopra un uovo al tegamino, ma anche su un buon piatto di tagliolini freschi con un goccio di burro. Anche in questo caso parliamo di una chicca per la quale talvolta è necessario accendere un mutuo per degustarne solo alcune scaglie, pertanto non disdegno le proposte alternative in cremine e oli al profumo di tartufo che mi permettono tuttavia di togliermi lo sfizio.

Bagna Cauda
via
Spesso e volentieri le pietanze incontrano il mio gusto per la quantità di aglio presente nella ricetta, ad esempio la mia pizza preferita è la marinara, viene pertanto da sè che io alla bagna cauda non so resistere. Per chi non la conoscesse, la bagna cauda è una salsa fatta di aglio e acciughe, a volte allungata con della panna da cucina per renderla più delicata, generalmente accompagnata a verdure crude o lieve sui flan serviti come antipasto. Io sono una temeraria e gusto la salsina anche nella sua totale purezza.

Falafel
via
Le polpette fritte speziate a base di legumi sono il mio temporaneo viaggio verso il Medioriente, il loro sapore mi riporta a luoghi ancora a me sconosciuti ma che sento potranno rapirmi il cuore. Il mio momento arabo è caratterizzato da un piatto di falafel, accompagnati da una salsina al cetriolo, con un misto di verdure stufate, kus kus e riso al curry.

Spero che questo report sui miei gusti culinari vi abbia un goccino stuzzicato... Ed ora chiedo a voi, miei fedeli seguaci, ci sono dei piatti che vi fanno battere il cuore?

Un bacio e a presto!

32 commenti:

  1. Ciao Enza... sai? Abbiamo quasi gli stessi gusti!
    La crema all'aglio piace un sacco anche a me XD
    E sulla carne... oddio, io sono abruzzese per metà, e ciò fa di me un mai possibile vegetariano XD
    Però amo molto anche i formaggi :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be' io l'aglio lo metterei ovunque... meno che nei dolci naturalmente :)
      Anche a me piacciono i formaggi, però, secondo le mie personalissime regole, solo se accompagnati da un buon vino rosso "tosto". Purtroppo però non ne posso magiare molto, come non posso nutrirmi di latte: il fatto è che non lo digerisco più come una volta e la cosa mi dispiace parecchio. :/

      Elimina
  2. ecco...ho ho finalmente capito cose la misteriosa bagna cauda!!! ehehhe devo dire che il mio Piemonte è quello delli scrittori che amo, ci penso su è mi rendo conto che i miei scrittori prediletti son tutti piemontesi meno un paio...
    va be'...
    la carne in generale non mi fa fare i salti di gioia perchè...se non la mangio sto molto meglio fisicamente, ma da nipote e cugina di due allevatori di mucche (razza piemontese!)non posso che apprezzare quella qualità... Molto di più della carne toscana (la tradizione toscana vera è quella dei piatti di "magro" dalla ribollita fiorentina, alla zuppa alla pisana, oppure quella dei tagli minori e le varie interiora: spezzatino, trippa, ciocia e altre -per me- amenità!!)
    La fiorentina invece non mi dice niente, se penso che i nonni e i cugini della mia nonna allevavano tori di razza Chiana ma solo per usarli come "macchine" agricole...e il tanto glorificato "mucco pisano"?! una vera bufala, ce ne sono pochissimi e la bistecca è la parte peggiore e invece qui i turisti vengono apposta per quella..
    Purtroppo anche nel cibo è subentrato un mangiare per moda, be'...
    Mi brillano gli occhi a sentir parlare di cucina tradizionale mediterranea, tra cui quella italiana, è che io mi sento profondamente mediterranea...
    E i falafel?! Mi garbano un sacco! siii!
    così come le olive in generale, mi mettono di buon umore, mi danno al carica, ehheheh!
    e ora m'hai fatto anche venì'fame!!!
    ;***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo il mio personalissimo parere la cuina mediterranea italiana e la migliore che ci sia, non perchè sia nazioinalista, ma perchè ti accorgi che tale tipo di cultura non è così ricca in altri paesti del mondo.
      Come sempre Sere la tua conoscenza, nonchè coscienza, mi arricchisce di nuove informazioni. Quello che hai appena spegato sulla cultura gastronimica toscana è parecchio interessante. Ma perchè non "sponsorizzare" anche piatti apparentemente meno prestigiosi della fiorentina? Io quando vengo in Toscana, cerco di assaggiare altre specialità, come le mitiche zuppe od altri piatti poco conosciuti da noi foresti, però credimi non è così facile.
      Noto con piacere che anche tu hai dei cibi in un certo senso teraputici per il buon umore... Penso che sia una bella cosa, la convivialità scaccia i cattivi pensieri :)

      Elimina
    2. Purtroppo diventa difficle anche pe rnoi toscani l'andare a mangiare fuori, aprono in continuazione nuove "trattorie", "osterie", "locande" ma...viviamo nell'epoca dei ristornati ormai da molti decenni, per me una vera trattoria non può avere meno di 50 anni..forse sono un po' "estremista" ma quelle che sbandierano troppi fronzoli e troppo tipicità sono spesso delle vere fregature..
      Purtroppo il motivo per cui non pubbliciziamo abbastanz ai nostri prodotti èc eh c'è molto ostracismo verso la "vera" Toscana, sarà anche che è più facile imparare a fare una cupcakes all'americana, piuttosto che una Torta co'Bischeri, il dolce tipico delle mi'parti... così come una buona zuppa o un buon minestrone alla pisana, vedo che c'è un ritorno in auge del cavolo nero ma poi scopro che... è una moda americana pure quella, che l'hanno scoperto ora mentre era un pilastro della cucina nostrana,ma il problema è che la colonna portante della nostra economia era l'agricoltura e quella è stata davvero messa K.O. ecco per tornare al cibo ..la fettunta, quella vera è pane abbrustolito con cavolo nero, quella che ti portano oggi è invece una comune bruschetta, son due cose diverse, il guaio è che si sta perdendo la cultura, pensa..la mia mamma lavora nel ristorante di Bagni di Pisa e non c'è neanche un cuoco pisano e nemmeno toscano..

      Elimina
  3. non volermene, ma un appunto sulla carne lo devo fare... "Purtroppo non posso essere vegetariana perché ci sono pietanze, come la carne butta al coltello, alle quali non riuscirei a rinunciare..." io dicevo la stessa identica cosa un'anno fa, ma riguardo al filetto. Non sarei mai diventata vegetariana perché senza il filetto di manzo non avrei saputo vivere.. eheheh, cambiano le cose, fidati che possono cambiare :-D (proseguo con la lettura del post :-P)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per un periodo della mia vita sono stata vegetariana, ma non perchè avessi deciso di non voler più fare male ad un certo tipo di animale, ma perchè necessitavo di perdere dei chili e notai che diminuendo le proteine animali, il nuovo programma alimentare dava i risultati che desideravo.
      Ora non è che quando dico "alla carne non riesco a rinunciare", intendo dire che devo mangiarla sempre... In generale non mangio molta carne, perchè so che il suo consumo deve essere moderato altrimenti l'organismo ne risente. In particolare la carne battuta al coltello la mangio solo quando vado in Piemonte, perchè è un piatto della loro tradizione e sono talmente poche le volte che ci vado, che quando ho l'occasione... non riesco a rinunciarci :)

      Elimina
  4. questo post è STUPENDO! lo voglio fare anche io!!! e dovremmo farlo tutte (intendo tutte le mie amiche blogger) perché sono troppo curiosa di sapere cosa piace alle mie amiche <3 e mi sono davvero interessata a leggere il tuo perché penso che conoscere i gusti culinari delle persone sia davvero importante per conoscere meglio :-)
    Vado a scriverlo subito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lau, ci credi se ti dico che avrei voluto promuoverlo come tag post? Ovviamente mi fa piaceressimo che anche tu voglia scrivere un post come questo. Sono molto curiosa di conoscere i tuoi gusti culinari! :)

      Elimina
  5. Enzina, potremmo essere sorelle gemelle, l'unica cosa che non apprezzo sono le ostriche, preferisco le capesante come molluschi 'eleganti', ma il mondo (gastronomico e non) è bello perchè è vario, giusto?
    Buon weekend carissima!

    RispondiElimina
  6. Mi è piaciuto un sacco questo post!! fatto proprio bene! Baci Elisabetta

    RispondiElimina
  7. tu sai vero quanto io ami mangiare ed adori questi post?!
    gnammmm

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, eh mi fa proprio piacere cara :)

      Elimina
  8. Ehi, che post goloso!
    Anche io adoro i funghi, in ogni maniera e mi piacciono tanto le olive all'ascolana.
    La carne rossa no e neppure le ostriche o il pesce crudo, lo lascio a te!
    Ma per la bagna cauda ci sono, eh?

    Bacioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vabbè dai, al di là della carne e del pesce crudo, direi che un bel pranzetto ci esce!?

      Baci a te!

      Elimina
  9. pure io funghi in tutte le maniere: zuppe, risotti, pasta, anche quelli del ristorante cinese mi piacciono :)) buon sabato, ciao Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io non mi formalizzo, anche i fungh che trovo in vasetto al supermercato li trovo buoissimi. Però a settembre, se posso, non mi faccio scappare qualcosa fatta con i porcini.

      Ciao Andrea!

      Elimina
  10. Anche io ho quasi i tuoi stessi gusti!!
    A parte la bagna cauda (non sapevo cosa fosse, ma penso che tutto quell'aglio potrebbe causarmi seri problemi per i secoli a venire...) e i formaggi in generale che non mi piacciono, per il resto adoro anche io la battuta, i funghi, i falafel, le ostriche e il tartufo ma solo se è fresco e non puzza troppo... :-)
    Un'ottima battuta di vitello la fanno al Roadhouse grill, se ne hai uno a portata di mano provala!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una cosa che non ho scritto è che anch la bagna cauda fa parte della tradizionale cucina piemontese.
      Ho visto il sito del Roadhouse grill, davvero molto interessante... Dovrò pianificare una spedizione dalle parti di Torino...

      un bacio!

      Elimina
  11. Io sono una pessima cuoca, ma amo mangiare e con te condivido la passione per olive e tartufo. Non ho mai provato la bagnacauda sai?
    Don't Call Me Fashion Blogger
    Facebook
    Bloglovin'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti piacciono copiosi quantitativi d'aglio, la devi provare :)

      Elimina
  12. bellissimo pst...ho lp'acquolina in bocca!

    Alessia
    THECHILICOOL
    FACEBOOK
    Kiss

    RispondiElimina
  13. Olive ascolane ♥ mi fanno impazzire!
    Comunque io vado pazza per la paella :) per il riso bianco (semplice ma ODDIO♥) e per la pasta ai frutti di mare... Delizia!
    Sono diventata tua follower, troppo carino il tuo blog! :*
    SoBarbylicious BLOG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me non dispiace la paella, ma mi piacerebbe assaggiarla nella sua terra d'origine, a Valencia. Ne mangiai una buonissima a Barcellona, mentre a Madrid ho fatto proprio fatica a trovarne una buona. forse li sono più bravi nelle tapas.

      Grazie cara, appena riesco passo a trovarti!!
      un bacio

      Elimina
  14. Ciao buona giornata!! A presto!! Baci Elisabetta

    RispondiElimina
  15. se mi hanno stuzzicato?
    mi si è aperta una voragine! :-)

    http://nonsidicepiacere.blogspot.it/

    RispondiElimina
  16. mi sa che noi due dobbiamo andare a farci una sana mangiata insieme, adoro la carne battuta ed anche la tartare, la carne cruda è uno dei miei piatti preferiti!! della serie non diventero' mai vegetariana, lasciamo perdere il tartufo che metterei ovunque!
    I LOVE SHOPPING

    RispondiElimina
  17. Io non sono vegetariana, ma la carne mi piace poco salvo le scaloppine e le cotolette, la verita' e' che io sono pastasciuttara e mi nutro di pane, pasta e pizza...adoro anche io i funghi e, ancora di piu' il tartufo ( che sul tagliolino e' la morte sua ) come tu stai in fissa per le olive ascolane io ho una dipendenza dai fiori di zucca fritti...ma la bagna cauda noooooo!!!!!!! Bacibaci e buona serata!!!!!!

    RispondiElimina