Travel, Food, Fashion, Beauty... and all other things make me happy

sabato 26 marzo 2016

[beauty experience] Oro per la bellezza del contorno occhi

Ciao a tutti!! In questo post parliamo di bellezza.
Quanto tempo ed in che modo vi dedicate alla cura del vostro sguardo? Quanto siete attente alla scelta di una crema adatta alla cura del vostro contorno occhi che permetta di preservarne l'aspetto?
Io purtroppo tanto: purtroppo perché la condizione del contorno dei miei occhi è sempre più problematica con l'avanzare dell'età, e la comparsa delle rughe è un fenomeno fisiologicamente inevitabile, inoltre questa zona del viso è diventata particolarmente sensibile molto presto a causa di una forte dermatite atopica che ha compromesso il film idrolipidico, esigendo sempre più creme con un livello di idratazione e nutrimento atti a garantire comfort per tutta la giornata.
Come scrissi qui, sono costantemente alla ricerca di prodotti che possano rispondere il più possibile alle mie esigenti esigenze, considerando anche l'applicazione di un cosmetico colorato per nascondere borse ed occhiaie.
Quello di cui vi parlo oggi è uno dei prodotti che ho acquistato alla Fiera Esthetiworld lo scorso novembre, il suo nome è GOLD 24 ka, Luxury Eye Cream, della casa cosmetica Afrodita Professional, una crema contorno occhi con particelle di oro puro.

Narra il bugiardino: 
 "Una ricca formula ringiovanente con microparticelle di oro puro e ceramide dalle proprietà antiossidanti che stimola la rigenerazione del contorno occhi, migliorandone la struttura. Rassoda la pelle del contorno occhi, attenua le linee sottili e rughe, rallenta la comparsa di nuove..." 


lunedì 7 marzo 2016

[travel experience] Romantica Praga

Ciao a tutti! Dove eravamo rimasti?.... 
Riavvolgiamo il nastro di qualche mese e torniamo a dicembre, il periodo natalizio era appena cominciato ed il ponte dell'8 era alle porte....
Quello che vi racconterò in questo post sono i ricordi di una vacanza in una città molto romantica, da visitare in ogni periodo dell'anno ma che con l'atmosfera del Natale o con il clima tipico invernale che imbianca di soffice neve, può assumere un'atmosfera decisamente più incantevole ed indimenticabile.
Praga, non a caso, è denominata la Parigi dell'est proprio per l'aspetto romantico delle sue architetture. Molte delle vicissitudini storiche hanno donato magnificenza alla città: centro politico e culturale della Boemia, capitale del Sacro Romano Impero, capitale della Cecoslovacchia e ora capitale della Repubblica Ceca [cit.].
Tuttavia il fascino di Praga non è legato soltanto alle bellissime architetture che emergono dal reticolo urbano di origine medievale,  la città boema riporta anche le ferite di tragici e crudeli episodi della storia antica e modera. Le persecuzioni cattoliche che sembravano non avere mai fine, la seconda guerra mondiale, che proprio a Praga ne venne decretata la fine, ed il restrittivo regime comunista che terminò con il ritiro delle truppe sovietiche nel 1990,  influenzarono non poco la cultura ed il carattere del popolo praghese che ancora oggi tende a costringersi in una singolare severità che fa un po' a cazzotti con il capitalismo dell'Europa occidentale.

Prima di cominciare con il consueto reportage sulla mia personalissima esperienza di viaggio, vorrei ringraziare le guide White Umbrella per il loro eccezionale servizio nei confronti dei turisti. Le ho trovate per caso su internet, già consigliate da numerosi turisti che hanno scelto le loro visite guidate per scoprire Praga. Facile da rintracciare perché sono appostate in un angolo delle Piazza della Città Vecchia e sono riconoscibili dai loro ombrelli bianchi.
Se decidete di fare una vacanza a Praga, chiedete informazioni a loro per alcuni curiosi tour sulla città. Non vi deluderanno, ve lo garantisco! [qui il sito: http://whiteumbrellatours.com/?lang=it ]


venerdì 4 dicembre 2015

[fashion trend] Chic tricot

Ciao a tutti!!!
mentre state leggendo questo post, io mi starò perdendo per le viuzze di una pittoresca capitale dell'est... Eh eh, ma chissà quale sarà.....
Tanto quando torno verrete perseguitati dai miei soliti spiegoni senza fine!
Il freddo sicuramente non mancherà, ma non mi farò cogliere impreparata. Pronta a sfoggiare piumino, sciarpone e berretto tutto rigorosamente bianco-panna (sostenendo integerrima la teoria del bianco ringiovanente), degno del più rispettoso omino Michelin - per quanto possibile - versione fashion ;-) 
In effetti l'inverno non è di certo una stagione in cui potersi permettere di beffeggiare il clima che evidentemente se ne infischia di noi leggiadre donzelle e ci piega al suo volere obbligandoci ad avvolgerci da strati di indumenti che ci ingoffano ridicolosamente, piuttosto che permetterci di sfoggiare la nostra grazia ed irradiante bellezza.
Ma la moda ci verrà in aiuto, salvandoci dalla malvagità dell'inverno, ricoprendoci di chiccoso tricot.
Blumarine

venerdì 27 novembre 2015

[beauty experience] La mia esperienza a Esthetiworld

Ecco che compaio nuovamente....
Ciao a tutti! Come procede questo autunno un po' bislacco? 
Come pericolosamente bislacchi sono taluni individui che popolano il nostro Pianeta...
Pare tuttavia che le temperature si stiano abbassando, come è giusto che sia. Ma freddo e vento, come è tipico sulla costa ligure, sopportarlo è davvero faticoso.
Ma veniamo al dunque: in questo post vi racconterò di bellezza. Di bellezza in fiera (e di fiera bellezza!). 
Un mese fa ho visitato la fiera dedicata alla bellezza. Esthetiworld by Cosmoprof 2015, la manifestazione rivolta ai settori estetica, dermatologia e nail svoltasi dal 10 al 12 Ottobre 2015 all’interno del MiCo – Fiera Milano Congressi con la prestigiosa partnership di Cosmetica Italia.



lunedì 26 ottobre 2015

[travel experience] back in the USA #4

Ciao a tutti! Oggi torniamo a New York e vi porto a vedere la Statua della Libertà!
La Statua della Libertà è uno dei più importanti simboli di New York. Durante il periodo dell'emigrazione, agli inizi del XX secolo, rappresentava l'inizio del sogno americano: molta gente, con il proprio fagotto di speranze, attraversava l'oceano Atlantico dall'Europa, a bordo di vecchie e cigolanti navi, un mese di viaggio ricco di pensieri e di progetti che venivano puntualmente infranti allo sbarco su Ellis Island dove burocrazia, controlli e test psicoattitudinali selezionavano severamente le persone da accogliere nel "Nuovo Mondo".
Per coloro che scelgono di fare la visita della Statua della Libertà e di Ellis Island consiglio vivamente la visione del film Nuovomondo che permette di comprendere meglio la storia dell'emigrazione, la partenza, il viaggio ed il processo di accettazione ai quali gli immigrati erano sottoposti durante la sosta in Ellis Island.


In questo post vi parlerò delle modalità per vedere la Statua della Libertà personalmente testate.
La prima volta che sono stata a New York, essendo a digiuna di informazioni sulla città, ho acquistato il New York CityPASS, un carnet di ticket che dà la possibilità di visitare le principali attrazioni saltando le code ed usufruendo di alcuni sconti e vantaggi.
Nel biglietto del CityPASS è compreso la crociera in battello in partenza da Battery Park, la sosta a Liberty Island, la visita ad Ellis Island ed al Museo dell'Emigrazione con audioguida in italiano.
In questa esperienza avrete anche la possibilità di sbizzarrirvi in infiniti scatti dello skyline a sud di Manhattan, con la svettante Freedom Tower e Lady Liberty in primo piano.
La gita non è breve, io sono partita alla mattina e sono tornata nel pomeriggio, per questo consiglio la visita a chi non è mai stato a New York ed ha pianificato un soggiorno sull'isola di Manhattan di almeno 6 gg.
In alternativa, il CityPASS prevede la crociera sulla Circle Line, un giro in battello più semplificato ma ugualmente adatto a coloro che desiderano godere della vista degli skyline di New York e circumnavigare la Statua della Libertà.



venerdì 16 ottobre 2015

[fashion trend] Le proposte autunno-inverno 2015/2016 ed i colori che ci illuminano

Ciao a tutti!!! Ahimè l'estate 2015 ci ha definitivamente abbandonato e l'autunno illude con qualche giornata assolata per poi sconsolare con forti ed abbondanti piogge. Soprattutto qui al nord, le temperature sono sempre meno miti ed io non mi rassegno all'idea di archiviare copricostumi ed infradito.... Per sette lunghissimi mesi....
Quindi cambio di stagione, cambio di guardaroba, e puntualmente si crea una sorta di scompenso esistenziale: osserviamo i nostri mobili debordanti di capi d'abbigliamento ma ci disperiamo perché non abbiamo nulla da metterci. Ed i nostri compagni d'appartamento, siano essi coinquilini, compagni di vita o più precisamente mariti, ci prendono per delle squilibrate.
Cambiano i gusti, cambiano le mode e quello che qualche mese fa poteva essere il capo dal quale mai più ci saremmo separate, diventa improvvisamente obsoleto, perde la principale funzione di farci sentire le più gnocche del mondo.
Ogni essere umano nel proprio armadio ha almeno un capo di colore nero. Considerato dall'umanità il colore con il quale difficilmente si sbaglia (ci manca poco diventi patrimonio dell'UNESCO), il nero è immancabile in tutte le sfilate, in tutte le stagioni.
A me piace molto il nero, sarei un'ipocrita a negarlo, in passato la maggior parte dei capi che indossavo erano neri, ma oggi purtroppo mi accorgo che fa un po' a cazzotti con il decadere della mia giovinezza.
Parliamoci chiaro, senza tergiversare, non sono più giovane e quell'eterea luminosità che veniva sprigionata spontaneamente dal mio viso, va via via affievolendosi.
Quindi cerco di metterci una pezza orientandomi su altri colori, notando (o illudendomi) con piacere che i colori più chiari risolvono il problema di cui sopra... E fu così che il bianco prese il posto del nero.
Quelli che vi segnalo oggi sono alcuni dei capi bianchi che hanno sfilato lo scorso marzo sulle passerelle milanesi, in occasione della presentazioni delle collezioni autunno-inverno 2015/2016. Capi che miracolosamente riveleranno la luminosità del nostro viso, regalandoci nuova giovinezza.

E voi avete dei capi "anti-rughe", i cui colori reputate possano essere in grado di rendervi più fresche e raggianti?

Anteprima

venerdì 25 settembre 2015

[My travel tips] La mia esperienza con Rimborsovoli.it



E con immenso piacere che scrivo questo post e condivido con voi la mia esperienza con Rimborsovoli.it.
E' importante sapere che nel caso in cui siate vittime di disservizi da parte della compagnia aerea ed il vostro volo subisse un ritardo superiore alle 3 ore, esiste un servizio online di tutela legale gratuito che vi permetterà di chiedere il rimborso o l'indennizzo che vi spetta.