Travel, Food, Fashion, Beauty... and all other things make me happy

mercoledì 27 febbraio 2013

Travel experience: Mind the... London city - #5

Riassunto delle puntate precedenti:
 prima parte qui
seconda parte qui
terza parte qui
quarta parte qui


Hola candies! Scusate la lontananza da queste pagine, ma (fortunatamente) è un periodo piuttosto delirante dal punto di vista lavorativo. Alla sera, torno a casa e metto in modalità off il solitario neurone.
Ma torniamo a parlare di Londra e dei sei giorni trascorsi a cavallo di Capodanno in questa bellissima città. 
Fra i luoghi visitati negli ultimi giorni di vacanza ne troviamo alcuni di particolare importanza che permettono di conoscere meglio certi aspetti storici della capitale britannica e che vi consiglio di non perdere se capitate da quelle parti. 
La cattedrale di St. Paul, chiesa madre della Diocesi Anglicana che rappresenta la scissione fra la chiesa cattolica e quella anglicana avvenuta nel XVI secolo, costruita sopra i resti di una cattedrale gotica della quale sono visibili delle tracce sotto l'attuale struttura... Insomma un po' come quello che possiamo scoprire visitando la nostra meravigliosa S. Pietro a Roma. 
La Torre di Londra che rappresenta l'origine della città alla cui costruzione ed evoluzione sono legate numerosissime vicende storiche, oltre a quelle dinastiche, anche belliche in quanto il castello fu residenza reale ma anche polveriera e prigione. In una parte di esso sono custoditi i gioielli della Corona, dove è possibile ammirare pietre preziose di dimensioni e lucentezza incredibili.
Alla visita di quest'ultima attrazione vi consiglio di abbinare quella al National Portrait Gallery dove sono custoditi i ritratti di coloro che hanno regnato a Londra.
Ma, come sempre vi lascio alle foto e ulteriori descrizioni.....


martedì 19 febbraio 2013

Funny experience: Vip scouting in Sanremo

Ci sono le fashioniste che, come globetrotter, girano per le fashion weeks all over the world e ci sono le sciure che, approfittando dell'annuale gara canora, vanno a caccia di vip in giro per Sanremo... E indovinate a quale categoria appartiene la sottoscritta?
... "La seconda che hai detto" (cit.)
Finalmente, dopo anni, ho trascorso una giornata nella città dei fiori durante il Festival per farmi rapire dal mood della kermesse.
Devo essere sincera, l'ultima edizione sembra abbia risentito della crisi del nostro Paese e ciò si è riflesso sull'atmosfera che avvolge la città. Ci sono state cose che mi hanno lasciato un po' di amarezza, la prima fra tutte vedere Piazza Colombo senza gli stand delle emittenti radiofoniche.
Molti giornalisti in giro ma pochi vip per le vie del centro, forse perché era sabato ed è maggiore la presenza di gente in cerca di celebrità da fotografare (avvistato Martin Castrogiovanni in C.so Matteotti, nascosto dal cappuccio della sua felpa per sfuggire alle attenzioni di alcune ragazze che volevano fare la foto con lui).
Insomma forse programmare la spedizione sanremese durante la settimana è la soluzione migliore: meno confusione e meno scocciature per le celebrità, irritate dall'interesse della gente comune... 
Quella gente senza la cui attenzione le celebrità non sarebbero tali.
Polemiche a parte, vi lascio al bottino fotografico che sono riuscita a portare a casa....


lunedì 11 febbraio 2013

Funny experience: White Planet

...
This is Major Tom to Ground Control
I'm stepping through the door
And I'm floating
in a most peculiar way
And the stars look very different today 
...

venerdì 8 febbraio 2013

Travel experience: Mind the... London city - #4

prima parte qui
seconda parte qui
terza parte qui

Ed eccoci tornati a Londra! Procede il racconto della sei giorni nella capitale britannica.
In questo post le immagini racconteranno di una serenissima giornata, il primo gennaio 2013, trascorsa più lentamente rispetto alle altre, in quanto reduci da una serata piuttosto estenuante anche se decisamente indimenticabile, quella dei fuochi di capodanno sul London Eye.
Visite intellettualmente poco impegnative: escursione da Harrods ed in qualche store dei dintorni, pranzo in South Kensington per poi testare la cheesecake di Hummingbird Bakery della quale non rimane nessuna testimonianza fotografica a causa della sua infinita bontà (sorry), giro sul London Eye al tramonto e fine giornata in uno dei quartieri, che io trovo, più entusiasmanti di Londra, Camden Town, con i suoi grandi bazar, fastfood e ristoranti multietnici, dove è possibile respirare quel che rimane degli storici fenomeni musicali del glam e del punk rock.