Travel, Food, Fashion, Beauty... and all other things make me happy

giovedì 17 ottobre 2013

Travel experience: La Grecia di Ulisse #2

 Prima parte qui

Ciao a tutti!! Innanzittutto grazie per i bellissimi commenti che mi avete scritto. Mi ha fatto molto piacere che abbiate apprezzato :)
In questo post potrete vedere le immagini degli ultimi giorni trascorsi a Zacinto. Affittare lo scooter come mezzo per spostarci è stata la scelta giusta ed in tre giorni abbiamo potuto visitare gran parte dei luoghi dell'isola. Zacinto ha una conformazione geografica caratterizzata da costa bassa e sabbiosa sulla parte orientale e meridionale e coste alte e rocciose nella  parte occidentale e settentrionale. Di queste ultime parti abbiamo visitato solo le Blue Caves e la spiaggia del relitto viste nello scorso post, in quanto sono zone visitabili se si dispone di un'imbarcazione, sebbene ci siano stradine sterrate che giungono in prossimità delle calette ma è bene non avventurarsi troppo.

fonte

I luoghi, fra i più belli, che abbiamo visitato sono quelli che si affacciano sul golfo di Laganas, nella parte sud, detto anche golfo delle tartarughe caretta-caretta che transitano in questi mari per raggiungere le spiagge e deporre le uova.
A Laganas, il piccolo paese che ha dato il nome al golfo, è possibile trovare oltre ai classici bazar di souvenir, ristoranti e fast food, anche molti locali notturni, luogo ideale per coloro che desiderano rimanere svegli fino all'alba.
Noi siamo stati a Laganas nel primo pomeriggio quando il nostro stomaco iniziava a brontolare, in giro solo giovani stranieri un po' assonnati che si dirigevano in spiaggia.... Insomma la quiete dopo la tempesta. Mentre si passeggiava per il boulevard principale abbiamo avuto la chiara sensazione che il paese si stesse svegliando in quel momento, dopo i bagordi della trascorsa nottata. Nonostante il sonnecchiamento generale, siamo riusciti a trovare un valido fast food greco dove poterci rifocillare con un buon pita gyros.
L'ultima spiaggia visitata a Zacinto è quella della baia di Getaka, un luogo davvero suggestivo. Un'ampia spiaggia, delimitata da un enorme sperone roccioso, dove operatori per conto del WWF monitorano e proteggono la deposizione delle uova da parte delle tartarughe per mezzo di piccoli recinti di legno sparsi per la spiaggia.
Prima del termine del nostro soggiorno sull'isola di Zacinto abbiamo voluto ammirare la spiaggia del naufragio da un punto panoramico strutturato appositamente per osservare il piccolo lembo di sabbia dall'alto e scattare fotografie.
Siamo riusciti a giungere a destinazione e fare qualche foto prima dell'arrivo di un forte temporale proveniente da Cefalonia. Temporale che ci ha "costretto" a rimanere un giorno in più sull'isola di Zacinto. Perchè: "quando qui arriva la pioggia, non ti lascia più", massima del benzinaRo del villaggio di Agios Nikolaos.

Isola di Marathonisi, di fronte alla baia di Keri



Toh, guarda, una tartaruga in transito :)





Le lingue europee secondo i greci: Agglica, Gallica, Germanica e Italica

Pranzo a Laganas, snack veloce, buono ed economico

Gyros pita: a vederla somiglia ad una piadina con pollo o maiale, cipolle rosse, pomodoro, insalata, patatine e maionese o salsa tzatziki

Laganas, la via principale


Geraka Bay








Una delle strutture sparse per la spiaggia 
indicante il luogo dove sono state deposte le uova delle tartarughe

Navagio, spiaggia del relitto, vista dalla parte del promotorio




Le persone che vedete in fila è la coda per fare le foto alla spiaggia del relitto.
E pensare che era cattivo tempo in un giorno del mese di settembre.. Immaginatevi in luglio o agosto!
Però ne vale la pena.












L'ultima cena sull'isola di Zacinto glorificando un prelibatissimo polpo

Un bacio e alla prossima!!


* * * * * *
Se desiderate ulteriori info per organizzare le vostre vacanze in questi luoghi, 
non esitate a contattarmi via mail!
Potete trovare l'indizzo in alto a destra della pagina.

21 commenti:

  1. Che mare che mare che mare!!!!!
    Mamma mia non ci si può credere .....io della Gercia ho fatto davvero pochissimo e bisogna in tutti i modi che la metta nella lista dei posti da visitare meglio!!!
    Ma porto dentro di me "fortissimo" il ricordo della Pita Ghiros piena di Tzazichi ...BONA!!!!
    E comunque anche il pollo dell'ultima foto mi fa sbavare...anche se sono solo le nove e mezzo di mattina!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa, io assaggiai la salsa tzatziki per la prima volta in un ristorantino greco qui in Liguria, più o meno vicino alle mie parti. Una salsa fatta talmente tanto bene e così ricca di sapore (aglio :)) che me ne innamorai subito.
      Poi questo ristorante ha chiuso e la voglia di salsa tzatziki è rimasta assopita fino al momento in cui non me la sono ritrovata nuovamente sul tavolo di una taverna greca.... Un amore ritrovato <3
      Trovo che la scoperta di nuovi sapori che vanno d'accordo con il proprio palato è sempre una forte e posiva emozione che fa bene al proprio spirito ed ai propri sentimenti.

      Elimina
  2. Mi sono innamorata della Gyros Pita, è normale?!
    Che colori ha il mare? stupendi!!
    E che bella la spiaggia dove hanno fatto le uova le tartarughe, hanno fatto bene ha mettere quel segnali/protezione... siamo stati anche noi in Sicilia in un'oasi WWF ma siamo stati troppo pigri per arrivare fino alla spiaggia, ora me ne pento, uffa!
    La spaiggia del relitto poi è davvero suggestiva..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, il vedere tutti quei nidi recintati ed il pensare che li sotto ci potevano essere tanti esserini che una di quelle prossime notti sarebbero usciti dalla sabbia per correre veloce verso il mare l'ho trovato particolarmente commovente.
      Bravi gli operatori del WWF che si prendo a cuore questi tipi di progetti.

      Elimina
  3. Ho letto anche il post precedente per fare un tour greco totale! :)
    Bellissimo resoconto, bellissime foto e... cibi invitanti (anche la piadina :p)
    La piccola insenatura con il relitto di legno è stupenda, quasi da racconto di caraibi e pirati.

    Moz-

    RispondiElimina
  4. Altro che tartaruga, gran figacciona vorrai dire! Che mare, cara Enzina, sto perdendo le bave davanti al pc...

    RispondiElimina
  5. No, no, tartaruga eccome!... visto l'età che avanza... :))

    RispondiElimina
  6. Bellissime foto, splendidi posti e bravissima te.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! Si, sono daavvero dei bellissimi posti. E' un piacere fotografarli :)

      Elimina
  7. Grecia è un sogno. Le foto sono meravigliose *__*

    Mi piacerebbe anche a me passare un estate lì :)

    Grazie di cuore dei tuoi bellissimi commenti ed auguri.

    Tante belle cose anche a te, cara *_*

    Many kisses,

    Nicole

    www.nicoleta.me

    ps.Check out my very first wedding post if you want :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be' se un giorno deciderai di fare una vacanza da quelle parti, passa di qui che ti do qualche info in più :)

      Un abbraccio

      Elimina
  8. Davvero! Poi la nascita delle tartarughine è davvero una cosa magica anche se rischiosa, fanno bene a proteggerle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero è molto rischiosa, soprattutto perchè ci sono altri animali alla ricerca di cibo, ma questa è la natura.

      Elimina
  9. Queste foto mi hanno ricordato un film che adoro, Mediterraneo... Che voglia di mare!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo Mediterraneo, piace molto anche a me.

      Elimina
  10. Beh la spiaggia con il relitto credo che sia una delle più fotografate in assoluto!!
    Che voglia di tornarci, ma non sul motorino....ci sono caduta l'ultima volta!
    Don't Call Me Fashion Blogger
    Facebook
    Bloglovin'

    RispondiElimina
  11. che bel blog
    passa da me se t va
    possiamo seguirci a vicenda

    www.celyneglam.blogspot.com

    RispondiElimina
  12. Oh mio dio...non dovevo vedere la pita gyros! mi hai fatto tornare nostalgia :p
    bellissime foto!!
    ------------------------------------------------------------------------
    C'è un nuovo outfit sul mio blog, fammi sapere cosa ne pensi!
    ARMOIRE DE MODE - Fashion Blog

    RispondiElimina
  13. ...ci si sente un po' nei tuoi panni, perché hai scritto e descritto in modo veramente dolce...

    RispondiElimina